Home


Tutto su 32 Cippi 2016

Challenger 2016

Tutto su Maratonina Città di Gorizia 2016

Tutto su Maratonina del Collio 2016

Stella di Bronzo al Merito Sportivo

CENNI STORICI DEL GRUPPO MARCIATORI GORIZIA
“La natura come palestra, l’amicizia come scopo”



Il 17 febbraio 1977, con apposito Atto Costitutivo nasce ufficialmente il Gruppo Marciatori Gorizia, un’associazione sportiva promossa da un nucleo di appassionati podisti che, dopo 30 anni di attività, si conferma un punto di riferimento per quanti desiderano praticare attività fisica all’aria aperta a contatto con la natura. Un sodalizio, quello isontino, caratterizzato da molteplici impegni: partecipativo, organizzativo e, spesso, sociale. I soci infatti, in veste di atleti agonisti e non competitivi, prendono parte ogni anno ad oltre cento manifestazioni sportive, non disdegnando anche le trasferte più lontane lungo tutta la Penisola o quelle all’estero. Sotto il profilo organizzativo invece, il Sodalizio ha da sempre dimostrato grande professionalità, tanto da vantare anche l’assegnazione di un Campionato Italiano di Maratonina F.I.D.A.L. nel 1991. L’impegno organizzativo si è sviluppato nel corso degli anni su diversi appuntamenti diventati ormai fissi in ambito regionale ed anche oltre; le non competitive BIS-MARCIA e la classica STRAGORIZIA; e le agonistiche MARATONINA ISONTINA , la GORIZIA MARATONA la CRONOSCALATA DEL CASTELLO, avuta in eredità dalla disciolta Amatori Fondo Gorizia. La STRAGORIZIA (originariamente chiamata SETTEMBRE GORIZIANO) rappresenta, per i soci del Gruppo, un evento molto significativo, non solo perché storicamente è cresciuta di pari passo con la Società, bensì per l’aver abbinato a tale manifestazione il conio di una serie di dieci medaglie di alto valore artistico. Queste medaglie furono realizzate a suo tempo dal capo incisore della Zecca di Stato, il friulano Eugenio Driutti, corredate da brevi cenni storici i cui soggetti riproducevano particolari ed importanti aspetti ed eventi della città, sei delle quali - le ultime - testimoniavano la dinastia dei Conti di Gorizia (Lantieri, Coronini, Attems, Rabatta, Della Torre, Leonardo). Nel 1992 il Sodalizio diede in dono le dieci medaglie al museo provinciale di Gorizia, arricchendo così il patrimonio artistico dello stesso. La GORIZIA MARATONA ha rappresentato invece un deciso salto qualitativo per la Società goriziana, un impegno che nasce nel 1998 con l’intento di coprire il vuoto creatosi nel Friuli Venezia Giulia dopo la decisione della famosa Maratona del Carso di Trieste di chiudere i battenti. La manifestazione ha così mosso i primi passi dapprima in sordina e successivamente in maniera decisa incrementando numero dei partecipanti e livello tecnico degli stessi. Dopo le prime due edizioni che abbinavano alla classica distanza di maratona, una competizione a staffetta altamente spettacolare, la manifestazione ha avuto il suo apice con l’edizione del 2001 quando sotto la denominazione di “Maratona del Millenario” ha celebrato il Millennio della Capoluogo Isontino concentrando tutto l’apparato organizzativo nel cuore della città. L’impegnativo sforzo logistico è stato premiato dalla presenza di atleti di alto livello che hanno qualificato tecnicamente la gara e dalla crescita numerica dei maratoneti, giunti oltre le 250 unità. L’edizione 2002 si è invece rivestita di uno spirito tutto europeo con la “Gorizia Maratona...senza confini” un progetto che per la prima volta abbracciava l’idea di unire due Nazioni attraverso un tracciato di 42 chilometri appunto...senza confini. Impressionante la macchina organizzativa che ha potuto contare sull’apporto di oltre 150 volontari oltre alle forze dell’ordine. Dal 2003 gli sforzi del Sodalizio si sono concentrati nell’organizzazione della “Maratonina Isontina Città di Gorizia”, assurta ormai a livello internazionale sia per la partecipazione sempre più numerosa, l’edizione 2007 ha visto alla partenza oltre 800 atleti provenienti da 10 nazioni (anche da Stati Uniti e Galles), che per la presenza di campioni sempre più qualificati e di alto spessore tecnico. Dal 2007 la manifestazione ha praticamente sostituito la “Maratona senza confini”, con un nuovo percorso che, grazie anche alla collaborazione e al supporto logistico dato dalla splendida struttura dell’Unione Ginnastica Goriziana, con partenza e arrivo dall’accogliente piazza Cesare Battisti in centro Città, per circa 10 km si dipana in territorio sloveno oltrepassando l’ormai ex confine e attraversando per lunghi tratti la città di Nova-Gorica. La crescita del Gruppo Marciatori Gorizia trova da sempre la sua origine nelle capacità direttive dei vari Presidenti che si sono avvicendati al suo vertice, ad iniziare dal primo, il dott. Mario Geat, già ottimo atleta sui 3.000 siepi, per passare poi al generale Sergio Meneguzzo, grande figura di Alpino ed alla cui memoria è stata dedicata per diverse edizioni la Maratonina Isontina, ad Emidio Tasca (cui va attribuito il merito della prima sede sociale e l’aver coniato il famoso motto del Gruppo) e dal 1987 ad Albino Pisano. Figura quest’ultima a cui va riconosciuto il grande merito di aver saputo infondere attraverso il suo operato, i grandi valori morali che ne hanno da sempre contraddistinto l’azione. Un uomo, un grande atleta e dirigente, insignito nell’anno olimpico 1996 di un’alta onorificenza da parte del C.O.N.I. per il suo operato che, purtroppo, è venuto a mancare nella primavera del 2006. Dal 2000 la pesante eredità della conduzione del Gruppo è passata ad Emiliano Feleppa, già vicepresidente, che pur dovendosi accollare in prima persona l’onere organizzativo della Gorizia Maratona, ne è uscito brillantemente affermandosi per le sue grandi doti coordinative del lavoro di tutti i collaboratori con il grande successo della Maratona del Millenario. Il suo entusiasmo ha contribuito a portare un deciso rinnovamento nelle iniziative della Società che ormai conta su oltre 160 aderenti, 120 dei quali impegnati in chiave agonistica. Un aspetto quest’ultimo che sta piacevolmente qualificandosi con importanti risultati nei vari Trofei Provincia di Gorizia, Trieste, Udine e nelle principali manifestazioni podistiche in Italia e oltre i confini regionali, con le trasferte del Sodalizio che da qualche anno è stabilmente presente in forze agli appuntamenti con le maratone di Roma, Firenze, Venezia e le più importanti manifestazioni europee quali Parigi, Madrid, Budapest, Praga, Lisbona, Berlino ecc... Una strategia volta a coniugare il piacere di praticare insieme lo sport, alla promozione dell’immagine della Città di Gorizia e la sua Provincia, e della Regione Friuli Venezia Giulia in tutta Italia e all’estero.


 
     
 

News